I Nostri Corsi

Bridge


Il Programma

Il “bridge” è un gioco di carte di particolare abilità ed impegno intellettuale e viene considerato uno “sport mentale” le cui regole sono disciplinate a livello mondiale dalla World Bridge Federation.
Il CONI ha riconosciuto il bridge come attività sportiva (disciplina associata) nel 1993.
Antenato del bridge è il "Whist", praticato in Inghilterra dal XVI secolo e molto diffuso a partire dall’Ottocento.
Si gioca a coppie con un mazzo di 52 carte francesi.
In pratica è un modo originale di praticare uno sport stando comodamente seduti e mediante il quale è possibile mantenere giovane la mente allenandola divertendosi, conservando lucidità ed attenzione. Esso si basa su dei principi matematici ed è come una scala di valori ascendenti che va applicata razionalmente in rapporto alla forza ed alla distribuzione delle carte che si possiedono. Secondo una ricerca sulla terza età condotta dalla Harvard Medical School pubblicata sul New Engand Journal of Medicine nel 2003, giocare in maniera significativa a Bridge o a Scacchi diminuisce del 74% il rischio di contrarre il morbo di Alzheimer o altre forme di demenza senile.
Imparare a giocare a bridge non è difficile ci vogliono soltanto tre cose:
a) un po’ di pazienza; 
b) un po’ di buona volontà; 
c) un po’ di memoria.

Potrete quindi ben presto raggiungere il limite di conoscenza che vi permetterà di sedervi attorno ad un tavolo con altri tre amici per passare, tutti insieme, tante ore liete e spensierate.